Bauman, Siamo ostaggi del nostro benessere per questo i migranti ci fanno paura.


“Siamo chiamati a unire e non dividere. Qualunque sia il prezzo della solidarietà con le vittime collaterali e dirette della forze della globalizzazione che regnano secondo il principio Divide et Impera, qualunque sia il prezzo dei sacrifici che dovremo pagare nell’immediato, a lungo termine, la solidarietà rimane l’unica via possibile per dare una forma realistica alla speranza di arginare futuri disastri e di non peggiorare la catastrofe in corso”.

Z. Bauman

Intervista

https://www.google.it/amp/www.repubblica.it/cultura/2015/06/15/news/bauman_siamo_ostaggi_del_nostro_benessere_per_questo_i_migranti_ci_fanno_paura_-116900158/amp/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *