Inps: sospensione contributi anche per la quota dipendenti.

L’INPS ha chiarito che “Alla luce dell’aggravamento della situazione epidemiologica per l’emergenza Coronavirus che ha portato all’emanazione di un ulteriore decreto di urgenza, il ministero del Lavoro ha riponderato il parere in precedenza espresso senza riserve tecniche e di merito sulla circolare 37/2020. In particolare – chiarisce – il decreto legge 18/2020, favorendo la posizione dei creditori di imposta, ha indotto a ritenere che la sospensione degli adempimenti e dei versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali comprenda anche quelli relativi alla quota a carico dei lavoratori dipendenti”.

Si parla di sospensione, per cui resta l’obbligo di versamento all’Inps entro la data di ripresa dei versamenti in un’unica soluzione, senza applicazione di sanzioni e interessi, o mediante rateizzazione, fino ad un massimo di cinque rate mensili di pari importo, senza applicazione di sanzioni e interessi. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *