La Grecia è in ripresa?

La Grecia incassa una doppia promozione da Moody’s, è il titolo di un articolo apparso tra I FATTI DEL GIORNO de IlSole24ore del 3 marzo.

Tra i motivi principali della decisione di Moody’s, che ha innalzato il rating di due livelli, ci sono le riforme del
governo Tsipras – flessibilità dei contratti di lavoro e privatizzazioni che hanno reso più competitiva l’economia e fatto salire l’export dal 22% al 37% del Pil; l’aggiustamento della finanza pubblica è ormai strutturale, con un avanzo primario salito al 4% del PIL negli ultimi due anni; il debito pubblico, è ancora su livelli altissimi (oltre il 180% del Pil). Resta da chiedersi a questo punto chi sarà la nuova Grecia, chi saranno adesso i Paesi, gli Stati membri a cui i nostri cari governanti italiani andranno a chiedere supporto per farsi forti in parlamento europeo e in commissione. Quali saranno le forze politiche che dopo le riforme, sacrifici per le proprie popolazioni e adesso rivedono un po’ di luce, per i propri elettori decideranno di ricominciare a invocare il nemico UE per farsi eleggere? Flessibilità, privatizzazioni e competitività export, in Italia leggiamo invece nazionalizzazione, rigidità mercato del lavoro con opzione per i fuoriusciti di diventare startup con regime forfettario, chiusura internazionale per inadempienza nei rapporti per la realizzazione delle grandi opere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *