MISURE STRAORDINARIE DI SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE RESIDENTI IN CAMPANIA PER L’ACCUDIMENTO DEI FIGLI AL DI SOTTO DEI QUINDICI ANNI DURANTE IL PERIODO DI SOSPENSIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI DELL’INFANZIA E DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO.

Di seguito si riportano alcune risposte alle domande poste alla Regione Campania per usufruire del sostegno economico che sarà erogato alle famiglie nella forma di un bonus per l’acq􏰁􏰅uisto di att􏰂rezzatu􏰂e, st􏰂rumenti informatici ed alt􏰂i suppor􏰂ti pe􏰂r l’acc􏰁􏰁esso ai se􏰂vizi didatti􏰁i e so􏰁cio-educativi e/o per le spese relative a servizi di babysitting.

l CAF può fare la domanda? 

No, non è prevista la possibilità di avvalersi di un intermediario. Ai sensi dell’art. 6, la presentazione delle domande di sostegno economico dovrà essere effettuata, a pena di esclusione ed inammissibilità della domanda, da uno dei genitori o da chi ne ha la potestà, utilizzando esclusivamente l’apposita piattaforma on-line all’indirizzohttps://conlefamiglie.regione.campania.it e seguendo le prescrizioni in essa indicate.

Quali sono le modalità e i termini di presentazione della domanda per il bonus #conlefamiglie?

L’unico modo per presentare la domanda per le misure straordinarie di sostegno alle famiglie residenti in Campania per l’accudimento dei figli al di sotto dei quindici anni durante il periodo di sospensione dei servizi educativi per l’emergenza covid-19 è registrarsi tramite la piattaforma ufficiale:

https://conlefamiglie.regione.campania.it/

La piattaforma sarà accessibile a partire dalle ore 9.00 del 27 aprile 2020, non prima, e fino alle ore 24.00 del 7 maggio 2020, giorno di chiusura del bando.

Potrà registrarsi in piattaforma tutti i giorni dalle ore 8.00 alle ore 22.00.

Quali documenti dovrò caricare in piattaforma per presentare la domanda di sussidio “Con le famiglie”?

Dovrà caricare la seguente documentazione a pena di esclusione:

  • –  la domanda generata dal sistema che, a pena di esclusione ed inammissibilità, deve essere compilata on line accedendo, previa registrazione, alla piattaforma https://conlefamiglie.regione.campania.it;
  • –  un valido documento di riconoscimento del richiedente;
  • –  certificazione ISEE in corso di validità; nel caso di genitori non coniugati e non conviventi, la certificazione ISEE deve essere presentata dal genitore/tutore che presenta la domanda ove si evincono i dati del minore convivente (art. 6 dell’Avviso).

La domanda dell’avviso va firmata? 

NO. La domanda di sostegno economico dovrà essere effettuata, a pena di esclusione ed inammissibilità, utilizzando esclusivamente l’apposita piattaforma on-line all’indirizzo https://conlefamiglie.regione.campania.it e seguendo le prescrizioni in essa indicate.

In piattaforma dovrà essere allegata la domanda così come generata dal sistema.

  • L’ISEE 2019 è valido per partecipare?
  • • Che s’intende per ISEE in corso di validità? No, l’ISEE 2019 è scaduto il 31 dicembre 2019. Per ottenere l’ISEE 2020 è possibile rivolgersi ad un CAF o Patronato. L’Attestazione ISEE per partecipare al Bando con le famiglie è quella con validità fino al 31/12/2020.
  • È possibile fare un’autocertificazione al posto dell’Isee? No. L’art. 6 dell’avviso pubblico prevede che vada allegata una certificazione ISEE in corso di validità e l’art. 8 dell’avviso che la mancanza di uno dei documenti indicati all’art. 6, tra cui la certificazione ISEE, sia causa di esclusione.

Spese Ammissibili

Cosa è possibile acquistare con il bonus “Con le famiglie”?

Si considerano ammissibili le spese relative all’acquisto di attrezzature, strumenti informatici, dispositivi ed altri supporti per l’accesso ai servizi didattici e socio-educativi; oppure le spese relative a servizi di babysitting.

Quali attrezzature, strumenti informatici, dispositivi ed altri supporti è possibile comprare con il contributo previsto dall’avviso pubblico?

I dispositivi che è possibile acquistare sono personal computer, tablet, notebook e altri strumenti utili per l’apprendimento a distanza.

Periodo ammissibilità e controlli.

Il periodo di ammissibilità delle spese decorre dal 05/03/2020 fino al giorno in cui si protrarrà la chiusura delle scuole. Pertanto, saranno ammissibili anche gli acquisti effettuati prima della presentazione della domanda, purché si riferiscano ai servizi o alle attrezzature previste nell’avviso. Il beneficiario del bonus dovrà essere in possesso del relativo titolo di acquisto o giustificativo di servizio (fattura o ricevuta fiscale, ritenuta d’acconto da cui si evincano i servizi o prodotti acquistati).

  • L’acquisto di beni e servizi ammissibili al presente bando potrà essere effettuato anche successivamente all’erogazione del bonus alle famiglie beneficiarie, oppure dovrà avvenire nell’arco temporale che va dal 05/03/2020 al 27/03/2020? Il periodo di ammissibilità delle spese decorre dal 05/03/2020 fino al giorno in cui si protrarrà la chiusura delle scuole. Pertanto, sono ammissibili sia gli acquisti effettuati prima della presentazione della domanda (a partire dal 05 marzo), purché si riferiscano ai servizi o alle attrezzature previste nell’avviso, e si sia in possesso della documentazione attestante la spesa, sia quelli effettuati a seguito della presentazione della domanda, ma comunque entro il termine fino a cui si protrarrà la chiusura delle scuole. Si ricorda che le spese sono soggette a controlli a campione da parte dei competenti uffici regionali. (Art. 8 dell’Avviso).Tutte le spese potranno essere comunque soggette a controlli a campione da parte dei competenti uffici regionali. (Art. 8 dell’Avviso). A titolo esemplificativo i beneficiari del contributo, a seconda della natura delle spese sostenute e nel rispetto della normativa vigente, si impegnano conservare, ed a trasmettere in caso di richiesta, fatture o documenti probatori equivalenti, copia di bonifico, MAV, vaglia, bollettino postale, assegno bancario, copia dell’estratto conto che attesti l’avvenuto versamento, liberatoria del fornitore in caso di pagamento in contanti, ecc… (Art. 8 dell’Avviso).
  • Il contributo ricevuto dal richiedente deve essere utilizzato per una sola delle due tipologie di servizi (ossia solo servizi di babysitting o solo dispositivi per la didattica a distanza) o può essere utilizzato per l’uno e l’altro? Il sostegno economico erogato alle famiglie può essere utilizzato in maniera discrezionale per l’acquisto di attrezzature, strumenti informatici ed altri supporti per l’accesso ai servizi didattici e/o per le spese relative a servizi di babysitting, purché sia rispondente alle finalità dell’avviso.
  • I bambini da 0 a 5 anni in età prescolare possono usufruire del bonus relativamente all’acquisto di attrezzature o strumenti informatici? Aggiornata al 25/04/2020L’avviso intende finanziare interventi di sostegno alle famiglie residenti in Campania per l’accudimento dei figli al di sotto dei quindici anni, durante il periodo di sospensione dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole, rimettendo alla discrezionalità del nucleo familiare l’acquisto di attrezzature, strumenti informatici ed altri supporti per l’accesso ai servizi didattici e socio- educativi e/o per le spese relative a servizi di babysitting.
  • Il contributo previsto dall’avviso sarà erogato sotto forma di voucher spendibile presso rivenditori autorizzati e/o inseriti in appositi elenchi o sarà un pronto euro spendibile presso tutti i rivenditori/fornitori a scelta del beneficiario? Sarà erogato in pronto euro tramite poste italiane.
  • Vi è incompatibilità tra il contributo previsto dall’avviso e le attrezzature ricevute (o per cui si è fatta domanda) in comodato d’uso dalle istituzioni scolastiche? L’avviso pubblico prevede che le due misure non siano cumulabili. Pertanto, qualora si s’intendesse partecipare al presente avviso, la circostanza per cui si è ricevuto (o si è in procinto di ricevere) attrezzature in comodato d’uso dalle scuole, andrà segnalata nella domanda, impegnandosi al contempo, qualora si divenisse assegnatari del contributo, a restituire il materiale ricevuto dalle scuole e a conservare la ricevuta di avvenuta consegna, tenendola a disposizione per eventuali controlli.
  • La circostanza per cui si sono ricevute attrezzature in comodato d’uso dalla scuola e ci si impegna a restituirle, vale anche nel caso in cui tale comodato abbia riguardato solo uno di più figli? Si, il contributo è destinato all’intero nucleo familiare. Pertanto, gli eventuali benefici (tra quelli indicati nell’avviso, art.3) ricevuti per qualsiasi componente del nucleo familiare, non sono cumulabili con il contributo “Con le Famiglie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *