Reddito e pensione di cittadinanza

Di seguito alcune informazioni sul reddito e pensione di cittadinanza oggetto dal relativo decreto in pubblicazione sulla gazzetta ufficiale. Altri dati ripresi da IlSole24ore del 19gen2029.

Cos’è il reddito di cittadinanza?È un sostegno finanziario, parte del quale servirà per INTEGRARE IL REDDITO parte per CONTRIBUIRE AL FITTO. Il sussidio sarà erogato dal 27 aprile prossimo; la consegna della Card presso le Poste avverrà dopo il 5 di ogni mese; si potrà ritirare al massimo 100 euro, e tutta la somma della card dovrà essere spesa nel mese successivo all’erogazione, altrimenti ci sarà un taglio del 10%.Il sussidio sarà erogato per 18 mesi (rinnovabile) ed è riconosciuto ai nuclei familiari che possiedono «congiuntamente» una serie di requisiti. – residenza in Italia per almeno 10 anni, di cui gli ultimi due in modo continuativo;- un valore dell’Isee inferiore a 9.360 euro;- un patrimonio immobiliare (esclusa la prima casa) non superiore a 30mila euro, – un patrimonio finanziario non superiore a 6mila euro (20mila per i nuclei più numerosi). – nessun componente del nucleo familiare deve essere intestatario di – auto immatricolate nei sei mesi precedenti, – auto di cilindrata superiore ai 1.600 cc,- motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc, immatricolati la prima volta nei due anni precedenti,- imbarcazioni da diporto. Sono esclusi i nuclei familiari con disoccupati che si sono dimessi per i 12 mesi successivi alla data delle dimissioni, fatte salve le dimissioni per giusta causa. Chi presenta documenti o attestazioni false, o mendaci, per ottenere il reddito di cittadinanza è punito da due a sei anni, e dovrà restituire quanto ha incassato.Il reddito di cittadinanza è così costituto

Una integrazione al reddito:- fino a 500 euro per un single, – fino a 600 euro per un adulto e un minorenne;- fino a 700 euro per due adulti- fino a 700 euro  per un adulto e due minorenni;- fino a 800 euro per due adulti e un minorenne;- fino a 800 euro per un adulto e a tre minorenni;- fino a 900 euro per tre adulti;- fino a 900 euro per due adulti e due minorenni;- fino a 1000 euro tre adulti e un minorenne;- fino a 1000 euro due adulti e tre minorenni;- fino a 1050 euro quattro adulti;- fino a 1050 euro tre adulti e due minorenni. 
Alla parte di integrazione al reddito, laddove il nucleo familiare ha in essere un contratto di locazione, si aggiunge un contributo all’affitto di 280 euro. 
Inoltre nel primi 12 mesi di fruizione del beneficio è “congrua” un’offerta entro 100 km di distanza dalla residenza, per la seconda il perimetro si allarga entro il250 km, la terza può arrivare dall’intero territorio italiano. Dopo i 12 mesi di fruizione del beneficio, invece, è “congrua” un’offerta entro 250 km di distanza (se è la prima o la seconda), o dall’intero territorio se è la terza of- ferta. Dopo i primi 18 mesi, in caso di rinnovo, l’offerta può arrivare da tutto il territorio italiano, anche se è la prima. Per le famiglie con disabili il mas- simo della distanza è 250km. Se si accetta un lavoro oltre 250 km dalla residenza, si continua a percepire il Rdc per i primi 3 mesi del nuovo impiego (12 mesi con minorenni o disabili).
Da marzo non sarà più possibile richiederla.Chi già beneficiario potrà continuare a ricevere il beneficio o potrà chiedere la nuova forma di sostegno.I beneficiari dovranno impegnarsi per 8 ore settimanali in progetti attivati dai comuni. 
Le aziende che stipulano presso il centro per l’impiego un Patto di formazione e assumano stabilmente un lavoratore riceveranno in beneficio 780 euro da 5 a 18 mensilità sotto forma di sgravio, beneficio dimezzato e condiviso in caso di presenza di ente di formazione o agenzia per il lavoro. 

Per la pensione di cittadinanza che è riconosciuta a nuclei familiari composti esclusivamente da una persona di almeno 67 anni, l’integrazione al reddito è pari a 630 euro, per due componenti di 67 anni diventa di 882 euro, in aggiunta a 150 euro di contributo all’affitto. Dal 2021 il requisito anagrafico sarà adeguato all’aumento della speranza di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *