Salvini, meno male che stai poco al Viminale.

Scriveva Cesare Beccaria, Non vi è libertà ogni qual volta le leggi permettono che in alcuni eventi l’uomo cessi di essere persona e diventi cosa:……questa è la ragione per cui in alcuni governi, che hanno tutta l’apparenza di libertà, la tirrania sta nascosta o si introduce non prevista in qualche angolo negletto dal legislatore…….gli uomini mettono per lo più gli argini più sodi all’aperta tirannia, ma non veggono l’insetto impercettibile che gli rode ed apre una tanto più sicura quanto più occulta strada al fiume inondatore.

Ministro Salvini, lei che gira l’Italia dalla vetta allo stivale anche nelle ricorrenze e nelle festività, lei che indossa divise, lei che è cosi disponibile a farsi fotografare dai simpatizzanti, è sempre così lontano dal Viminale. A questo punto devo dire MENO MALE. Un Ministro della Repubblica, Ministro dell’Interno, che “offre” al cittadino la possibilità di difendersi in casa, che invita a SPARARSI TRA DI LORO MA FACENDO ATTENZIONE AGLI INNOCENTI (come se qualcuno prendesse appuntamento, ora e luogo) è un ministro che

MERITA RISPETTO MA DA CUI BISOGNA DISSOCIARSI (cit.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *